foto hot

Le foto hot rubate alle celebrità

Quando si decide di collegarsi in rete bisogna essere molto coscienti del fatto che la propria privacy può essere minata da malintenzionati che lavorano per entrare nei profili, o peggio ancora, nei computer di altre persone, per rubare foto, video e contenuti privati.

Nel mirino degli hacker ci sono soprattutto personaggi famosi, tante volte abbiamo visto foto sexy di attrici, modelli e cantanti finire, a loro insaputa, su internet e sui social network del mondo, si tratta di una vera e propria azione di hackeraggio per attirare l’attenzione e in alcuni casi, ricattare le vittime.

Le foto sexy rubate solitamente arrivano dalla collezione personale delle celebrità, immagini che li riprendono in intimità con il partner o da soli e che tengono al sicuro sugli smartphone o i tablet, convinti di non correre alcun rischio.

In realtà, i contenuti presenti nei dispositivi mobili ma anche nei pc, sono facilmente soggetti a furti, qualunque malintenzionato con una certa esperienza di hackeraggio può entrare e rubare tutto ciò che desidera e poi condividerlo su internet.

Inoltre, da quando sono stati attivati servizi iCloud, come quello di Apple, ma anche Google Drive e Dropbox, il furto di foto sexy si è raddoppiato, questo può dipendere o da una falla di sicurezza, oppure, dalla possibile azione di incoraggiamento a inviare le proprie credenziali di accesso attraverso finte email di aggiornamento, quando in realtà i dati sensibili arrivavano direttamente agli harcker.

Sono davvero tanti i personaggi famosi che sono finiti nella trappola delle foto sexy rubate, tra queste ricordiamo Kate Upton, Selena Gomez, Kirsten Dunst, Ariana Grande, Lady Gaga e tante altre, tutte finite in mezzo al più grande scandalo di foto famose rubate della storia.

La maggior parte degli scatti rubati sono privati e riprendono le malcapitate in scene di sesso o profonda intimità con il partner, ma anche pose sensuali e provocanti, nudi integrali e situazioni che dovevano rimanere esclusivamente tra le mura di casa.

Alcune celebrità sono state vittime anche di scatti falsi, degli hacker hanno rubato qualche foto e poi l’hanno modificata inserendo persone diverse mentre sono in intimità, questo ha causato anche grande scandalo e grossi problemi anche a livello personale per chi è stato coinvolto.

Insomma, le foto sexy rubate sono sempre al centro della notizia in rete, da quando si è avuta una diffusione globale di internet e dei social network è molto più semplice essere esposti, la privacy è quasi del tutto inesistente e bisogna fare molta attenzione ai contenuti che si conservano sui propri dispositivi mobili, perché, secondo dei recenti studi, sono tra quelli più vulnerabili alle infiltrazioni di terze persone e di malintenzionati.

Fortunatamente, la legislazione mondiale si sta adeguando alle nuove tecnologie, proponendo leggi che tutelano maggiormente la privacy del singolo cittadino in relazione all’utilizzo di mezzi di comunicazione attuali, di dispositivi mobili e di social network, un esempio è la condanna a dieci anni di reclusione per un hacker americano che rubò e pubblicò in rete delle foto private a Scarlett Johansson, sottratte dal suo cellulare personale.