moana pozzi

Il mito di Moana Pozzi

Moana Pozzi è stata ed è tutt’ora nell’opinione dei più una donna bellissima ma dalla vita e dalla personalità controversa. Tutto ciò ha fatto si però che si sia creato attorno alla sua persona una sorta di mito.

Moana Anna Rosa Pozzi è nata a Genova nel 1961. Suo padre era un ricercatore nucleare, la mamma invece una casalinga. Proprio per via del lavoro del papà la giovane dovette quasi subito lasciare Genova per andare ad abitare prima in Brasile poi in Canada e infine a Lione. Già in questi viaggi la donna è venuta in contatto con nuovi modi di intendere la vita aprendo i suoi orizzonti. Dal 1979 si trasferì poi a Roma dove ha inziato a vivere da sola e a portare avanti la sua carriera come attrice cinematografica.
Ebbene sì Moana, anche se non molti lo sanno, è stata anche attrice. Tutto ebbe inizio con piccole parti in commedie. Un anno dopo prese parte nel suo primo cortometraggio erotico dal titolo Smorza e light con Renzo Arbore. Subito dopo inizio a condurre un programma per bambini su Rai 2 e nel mentre iniziò a girare i primi video porno utilizzando pseudonimi per non essere scoperta; non c’è la fece e venne radiata dal programma.
La sua prima vera e propria pellicola hard risale al 1986 con il titolo di Circuito di serie A. Entrata nel circolo partecipò nello stesso anno al concorso Curve deliziose che le diede ampio risalto nel panorama mondiale e la consacrò definitivamente come attrice porno. Da qui nacque anche uno scandalo giudiziario, ciò grazie al grande eco giornalistico contribuì ad aumentare la sua fama.
I film degni di nota sono Fantastica Moana e Cicciolina e Moana.
Anche la sorella decise di seguire le sue orme, ebbe però molto meno successo.
Grazie alla sua intelligenza cominciò a essere inviata per programmi televisivi. Fu ciò che fece scandalo. Ella portò anche alla luce la vastità del porno in Italia e il gran numero di fruitori di questo mondo spesso nascosto. Ebbe anche contatto con Rocco Siffredi, formarono così la coppia più famosa del porno italiano.
Intellettuale senza pudore pubblicò a sue spese un libro nel quale raccontò la sua filosofia.
Grande scalpore destò la sua partecipazione al programma la fenice dove faceva da giudice vestita solamente di un celofan.
Entrò anche in politica, fu iscritta e candidata al partito dell’amore. Ciò non fu ben visto dall’opinione pubblica e dalla popolazione e destò malumore.
Pochi anni dopo, nel 1994, la giovane pornostar fu trovata morta in all’Hotel dieu di Lione. Si sa molto poco di questo decesso è rimane tuttora un mistero irrisolto. Ufficialmente la donna è morta per un carcinoma epatocellulare improvviso. Subito iniziarono a girare voci maligne su un infezione causata da Aids facendo anche riferimento alla professione di pornostar. Altri iniziarono a dire che il suo decesso fu solamente una messa in scena.
Tutte queste voci continuano a rincorrersi e sempre nuove indiscrezioni vengono a galla, questo mistero rimarrà per sempre irrisolto. Altri dettagli su www.baffoporno.com