sesso telefonico

I piaceri del sesso telefonico.

È davvero difficile dire quando il sesso praticato al telefono sia nato. Noi dubitiamo seriamente che l’invenzione abbia avuto questa valenza sessuale già a partire dai primi tentativi di trasmissione di Guglielmo Marconi. Anzi, alla sua apparecchiatura non venne data alcuna credibilità ritenendola del tutto inutile e con nessuna possibile ricaduta pratica.

C’è da presupporre, comunque, che qualche appassionato di porno italiano dell’epoca, avesse seriamente preso in considerazione la possibilità di fare sesso al telefono, bypassando le difficoltà logistiche legate alla distanza o magari garantendosi un anonimato impossibile in altre modalità.

Comunque sia, al di là della storia della tecnica, il telefono ha avuto da sempre un forte approccio sessuale. Pensiamo soltanto ai pensieri che inevitabilmente ci passano per la testa quando dall’altra parte ascoltiamo una voce sconosciuta che ci attrae, o per il timbro o anche soltanto per una pronuncia  inusuale. Questo fatto non ci riporta già a un ambito schiettamente sessuale? Non ci si ingegna a costruire all’istante l’aspetto fisico del nostro o della nostra affascinante voce interlocutrice, e qualche cosa di simile al desiderio iniziamo a sentire saltellare dentro noi? E poi, che delusione, se per qualche motivo veniamo a incontrare realmente questa persona e le nostre aspettative vengono deluse, se l’aspetto fisico non è congruente con la nostra costruzione di fantasia basata sulla sua voce. Spesso, poi, è davvero così: Una bella voce non corrisponde a fascino fisico.

Ma andiamo ancora avanti, facciamo passare ancora alcuni anni dopo i tempi di Marconi, e vediamo come nonostante il progredire incessabile delle tecnologie di comunicazione, l’accesso gratuito a forme ibride di contatto, come ad esempio le videochiamate, il semplice telefono conserva intatto il proprio fascino di volano sessuale.
Lo si può fare ovunque e con chiunque. È sufficiente un luogo tranquillo, al riparo da occhi indiscreti, e una anche breve conversazione preliminare finalizzata a scaldare l’ambiente emotivo. Poi i due interlocutori, se chiaramente motivati, possono intraprendere la loro attività sessuale telefonica.
Moltissimi film porno italiani documentano questa pratica sessuale, molto più frequente nella realtà di quanto si possa credere.

Quali sono i vantaggi del sesso telefonico

  • È igienicamente sicuro.
  • Lascia spazi infiniti all’immaginazione.
  • Abbassa le soglie dell’imbarazzo.
  • In brevissimo tempo abbatte quasi completamente ogni forma di inibizione grazie alla garanzia dell’anonimato e alla non fisicità dell’interlocutore.
  • Può rappresentare una fase interlocutoria in un rapporto reale di coppia, propedeutica a scopate effettive che per ragioni personali vengono evitate.
  • È un validissimo strumento per rafforzare l’intimità della coppia, anche quando la distanza non ne giustificherebbe il suo utilizzo. Pensiamo ad esempio alla casalinga, che invece di masturbarsi in solitudine, lo fa durante una pausa del marito che lavora in ufficio. I film porno italiani ci mostrano spesso situazioni del genere.
  • È un ottima alternativa alla scopata vera quando la distanza fra i due amanti ne impediscono il rapporto fisico.

Quali sono gli svantaggi del sesso telefonico?

  • A lungo andare potrebbe generare dipendenza da questa forma di sesso a scapito di un’attività sul reale sicuramente più gratificante.
  • Con il passare del tempo, la posizione a gomito piegato crea una compressione sul nervo ulnare del braccio, provocandone l’infiammazione e conseguenti disturbi fisici. Un formicolio sul lato esterno di anulare e mignolo potrebbero essere chiari segni clinici delle troppe seghe che ti sei tirato al telefono. Perché non opti per l’auricolare?